I MODERATI

 

Siamo continuamente bombardati da segnalazioni di scorrettezze causate dai politici, dai partiti che sono al Governo o all’opposizione, dagli operatori della pubblica amministrazione (dirigenti, esecutori, …), dai semplici cittadini, …

Lamentele, sempre lamentele.

Tutte queste lamentele contribuiscono ad aumentare il malcontento degli italiani, ma sono lamentele inconcludenti, perché i problemi invece di cessare, o almeno diminuire, aumentano.

Chi dovrebbe agire per salvaguardare gli italiani dalle scorrettezze, non agisce.

Se la classe politica e la pubblica amministrazione non si impegnano per evitare le scorrettezze, impegno formalmente assunto (e retribuito) sia dalla classe politica (con il voto degli italiani), e sia dalla pubblica amministrazione (con l’incarico concesso dagli italiani), cosa potrebbero fare gli italiani per auto – tutelarsi?

Gli italiani, i MODERATI, dovrebbero evidenziare, pacificamente, che ci sono molte persone che sono scontente della situazione attuale, e che sono stanchi di constatare che non c’è la volontà di eliminare le scorrettezze, scorrettezze che danneggiano gli italiani.

Come si può dimostrarlo?

C’è un modo semplice.

In questo sito,considerazioni.net”,

in modo anonimo, basta confermare “SI’” sotto la scritta: “Io sono un italiano moderato”. I sì verranno sommati.

Se saremo in molti, e sappiamo che “i grandi numeri” vengono notati, speriamo che finalmente “qualcuno” si ricordi di tutelare effettivamente gli italiani.

Sondaggio

Io sono un italiano moderato

SI (5)
100%

NO (0)
0%

Voti totali: 5