Capitolo 15: LA GIUSTIZIA

A) Il libro

 
PROBLEMI PROPOSTE DI SOLUZIONE

1

La legge è uguale per tutti. Sarebbe giusto, purtroppo non sempre è così!

Chi ha:

  • cospicue capacità economiche;
  • il potere politico;
  • la possibilità di pagare o comunque di avere le prestazioni dei migliori avvocati, i quali sono in grado di sollevare cavilli burocratici, dubbi che possono evitare la condanna per l’incertezza della colpa, …,

può avere maggiori possibilità dell’uomo comune di evitare la condanna, e perciò non si può affermare che la giustizia sia uguale per tutti.

Anche i tre gradi della giustizia possono essere percorsi solo da chi ha cospicue capacità economiche.

Il termine di prescrizione del reato è anche un’opportunità per rendere incolpevole chi ha, in qualche modo, la possibilità di far rallentare i tempi dei processi; possibilità che l’uomo comune normalmente non ha.

L’esito del processo dovrebbe essere emesso, per tutti, in tempi brevi (ad esempio, entro 12 mesi); questa dovrebbe essere una certezza.

Il sistema giudiziario, perciò, dovrebbe avere il personale sufficiente per soddisfare tale condizione; altrimenti il popolo potrebbe supporre che la possibilità di ritardare l’esito dei processi sia consentita per favorire determinate persone.

Qualora il processo si dilungasse oltre un determinato tempo massimo, al Giudice competente dovrebbe aggiungersi una Commissione, la quale dovrebbe avere l’obbligo di contenere i tempi del processo.

Il Giudice che per tre volte, senza giustificato motivo, non dovesse rispettare i tempi normali stabiliti per il processo, dovrebbe essere sanzionato.

Dovrebbe essere cercata una soluzione per garantire che “la giustizia è uguale per tutti”. Se non dovesse essere trovata, la soluzione potrebbe essere:

  • per tutte le persone l’avvocato dovrebbe essere nominato e remunerato dallo Stato;
  • ovvero, con proposta meno radicale, rivedere la soglia di reddito per l’accesso al patrocinio a spese dello Stato.

I tre gradi della giustizia dovrebbero essere garantiti a tutte le parti in causa, senza che ci siano problemi economici a condizionarli.

Il termine di prescrizione del reato, se non ci fossero delle concrete condizioni che possano ritenerlo utile per la comunità, dovrebbe essere abrogato.

 

Sondaggio

Concordi con la proposta?

SI (59)
98%

NO (1)
2%

Voti totali: 60

B) Ulteriori approfondimenti

 

PROBLEMI PROPOSTE DI SOLUZIONE

1

Ci sono dei fatti di cronaca particolarmente gravi (esempio le truffe agli anziani, scappare senza prestare soccorso dopo aver causato un incidente, …), che possono essere imitati e perciò diventare un’abitudine negativa, per i quali ci dovrebbe essere un’efficace dissuasione.

Per evitare la ripetizione di tali comportamenti negativi, ci dovrebbero essere delle norme transitorie che prevedono sanzioni gravose ed esemplari.

 

Sondaggio

Concordi con la proposta?

SI (41)
95%

NO (2)
5%

Voti totali: 43