Capitolo 14: LA PROSTITUZIONE

A) Il libro

 
PROBLEMI PROPOSTE DI SOLUZIONE

1

La prostituzione è una prestazione che viene fornita e per la quale viene percepito un compenso. Tutte le altre prestazioni sono tassate, perché la prostituzione non è tassata?

In Italia la prostituzione è disciplinata dalla legge Merlin del 1958. Dopo di allora ci sono state delle proposte per modificare la legge, ma non sono state conclusive.

Ci potrebbero essere degli scrupoli morali, ....

Se la prostituzione continua a essere esercitata, per il governo non ci dovrebbero essere tali problemi, anzi il governo dovrebbe risolverli:

  • molte volte le persone che si dedicano alla prostituzione vengono strappate con la forza dai loro luoghi di origine da persone che poi le sfruttano e le rendano schiave. Per il governo è preferibile questa situazione?
  • molte volte le persone che si dedicano alla prostituzione vengono ingannate con false promesse da persone che poi le sfruttano e le rendano schiave. Per il governo è preferibile questa situazione?
  • molte volte le persone che si dedicano alla prostituzione sono entrate illegalmente nello Stato e finiscono nelle reti di persone che poi le sfruttano e le rendano schiave. Per il governo è preferibile questa situazione?

Sono molti i problemi che si potrebbero elencare.

La prostituzione genera delle scorrettezze:

  • favorisce le persone che sfruttano la prostituzione;
  • favorisce il traffico di clandestini;
  • favorisce il malcostume nelle città, nei condomini, ...;
  • favorisce eventi negativi: violenze, omicidi, ...;
  • favorisce la trasmissione di malattie;

Sono molti i problemi che si potrebbero elencare.

Il governo dovrebbe intervenire contrastando tutte queste condizioni negative, se volesse fare gli interessi della comunità, cioè di ognuno di noi.

I compensi derivanti dall’esercizio della prostituzione dovrebbero essere tassati. Il beneficio per lo Stato dovrebbe essere molto rilevante.

Per eliminare tutti i problemi esposti, stabilito che i controlli effettuati dalle forze dell’ordine non riescono a risolvere definitivamente i problemi della prostituzione, la prostituzione dovrebbe essere nuovamente regolamentata. Potrebbero:

  • essere riaperte le “case di tolleranza”, con il controllo diretto dello Stato;
  • essere aperte delle “case autogestite”, come ad esempio i quartieri a luci rosse di Amsterdam, con il controllo dello Stato.

Il beneficio per lo Stato dovrebbe essere rilevante, sia per la tassazione controllata e sia per la gestione diretta o indiretta.

Inoltre la realizzazione delle “case di tolleranza” con gli arredi, ecc., contribuirebbe pure alla ripresa economica.

Chi dovesse esercitare la prostituzione fuori dal controllo dello Stato, divenendo un evasore fiscale, potrebbe essere sanzionato.

 

Sondaggio

Concordi con la proposta?

SI (59)
98%

NO (1)
2%

Voti totali: 60

B) Ulteriori approfondimenti

Contenuto in allestimento