Capitolo 13: L'EVASIONE FISCALE

A) Il libro

 
PROBLEMI PROPOSTE DI SOLUZIONE

1

L’evasione fiscale è uno dei problemi più gravi che lo Stato deve affrontare.

Fino a qualche tempo fa l’evasore fiscale era considerato dagli italiani “un furbetto”, quasi da ammirare.

Ora che la situazione nazionale è molto deteriorata, ci siamo resi conto che l’evasore fiscale è un “parassita” che danneggia tutta la comunità, cioè ognuno di noi.

Nel passato percepivamo lo Stato come un’entità estranea a noi, e quindi se una persona “fregava” lo Stato, che ritenevamo “fregasse” tutti noi, eravamo quasi soddisfatti. Non consideravamo che nello Stato ci fossimo anche noi.

“Fregare “ lo Stato perciò significa “fregare” anche ognuno di noi. Chi non paga quanto stabilito costringe tutti quelli che pagano, a pagare di più.

Quotidianamente la televisione, la radio e i giornali segnalano evasioni che si manifestano in varie forme, ove l’evasore è sempre più fantasioso. Difficilmente gli organi statali preposti al controllo, per la fantasia degli evasori, potranno riuscire a raggiungere tutti gli evasori, perciò bisognerebbe cercare di dissuadere le persone dal comportarsi scorrettamente.

Per dissuadere gli evasori, le sanzioni dovrebbero essere molto elevate ed esemplari.

Per l’evasione fiscale una speciale commissione, entro il termine massimo di sei mesi dalla notifica dell’accertamento, dovrebbe decidere in merito. La rapidità della decisione dovrebbe essere determinante per dissuadere gli evasori.

Per evitare sotterfugi, dalla data della notifica e fino alla data della sentenza emessa dalla speciale commissione, tutti gli atti relativi a compravendite, donazioni, ... (che potrebbero avere lo scopo di rendere nullatenente il presunto evasore) dovrebbero essere nulli.

L’elenco dei beni acquisiti con le sentenze di evasione fiscale, unitamente a quelli sequestrati alla malavita, ..., dovrebbe essere pubblicato in rete, perché diventi noto a tutta la comunità. Per ogni bene dovrebbe essere indicato il valore (calcolato da chi ha provata affidabilità), e il percorso che il bene fa fino all’utilizzo (esempio utilizzato dallo Stato per …, oppure venduto al prezzo di …). Per le vendite, dovrebbe essere indicato il fondo nel quale confluiscono i ricavi.

 

Sondaggio

Concordi con la proposta?

SI (72)
99%

NO (1)
1%

Voti totali: 73

B) Ulteriori approfondimenti

 

PROBLEMI PROPOSTE DI SOLUZIONE

1

Se alcune persone non pagano l’IRPEF, tutte le altre persone che la pagano saranno costrette a pagare di più.

Non è solo con l’evasione dell’IRPEF, però, che si danneggia la comunità, cioè ognuno di noi, ma anche con l’evasione dell’IVA, con il non pagare il canone della televisione, con il non pagare l’assicurazione dell’auto, .... Tutti questi “ex furbetti” danneggiano ognuno di noi, perché ci costringono a pagare più care le nostre competenze.

Finché nel passato c’era abbondanza, potremmo affermare che siamo stati “generosi” nei riguardi di queste persone scorrette, ma ora che i problemi economici rendono gli italiani più attenti, abbiamo la consapevolezza che è necessario difenderci da coloro che “rubano nelle nostre tasche” e che ci rendono più poveri.

Anche per chi non paga il canone televisivo, l’assicurazione dell’auto, ..., (che se non corrisposti costringono gli italiani che invece li pagano a pagare di più), le sanzioni dovrebbero essere elevate ed esemplari.

Per non continuare ad essere danneggiati dobbiamo considerare queste persone dei ladri che ci derubano, e perciò dobbiamo attivarci: chiedendo sempre lo scontrino o la ricevuta, denunciandoli alle autorità competenti, ….

Se lo Stato intendesse manifestare alla comunità la volontà di risolvere effettivamente il problema, dovrebbe agire in modo molto deciso.

Ad esempio dovrebbe evidenziare che:

  • la funzione dei commercialisti sia quella di indicare il modo affinché i loro clienti paghino correttamente le tasse;
  • chiunque sia a conoscenza dell’evasione fiscale, dovrebbe denunciare l’evasore perché altrimenti ne diverrebbe corresponsabile;
  • ...

L’evasore è un ladro che deve essere denunciato.

 

Sondaggio

Concordi con la proposta?

SI (70)
100%

NO (0)
0%

Voti totali: 70